progetto archivi parrocchiali

La salvaguardia dei documenti e la garanzia di una più agevole fruibilità hanno determinato l’avvio di un progetto di digitalizzazione dei registri parrocchiali dell’Arcidiocesi.

Considerando la diversa età dei documenti raccolti, lo stato generale di conservazione è complessivamente buono anche se i registri più antichi, interamente manoscritti, oltre al normale deterioramento dovuto al tempo, sono stati danneggiati da eventi che ne hanno minato le condizioni strutturali.

Proprio in ragione delle possibili fragilità di quest’ultimi si è scelto, nell’ottica della tutela oltre che della pubblicazione, di procedere alla digitalizzazione attraverso un processo di fotoriproduzione.

Perseguendo lo scopo di proporre una riproduzione più fedele possibile, le pagine sono state riprodotte digitalmente controllando le condizioni luminose ambientali, in modo da consentire l’assenza di riflessi o artefatti e la migliore leggibilità e ove possibile rispettando l’ortogonalità con le tecniche di ripresa.

Grazie ad un algoritmo dedicato, sviluppato appositamente, è stata conservata la definizione originale andando incontro alle esigenze della pubblicazione web.

Nell’intento di proporre i registri rispettando il loro valore documentale e storico, oltre a quello di interesse demografico e di ricostruzione genealogica, la pubblicazione è avvenuta quasi integralmente per restituire i documenti in modo fedele relativamente al loro contenuto.

Un’operazione di ricognizione e verifica ha mirato ad escludere i documenti protetti da privacy e le annotazioni presenti in supporti diversi, come documenti slegati, a volte presenti e di trascurabile interesse. Per la pubblicazione è stata mantenuta la composizione originale, tematica e temporale, dei singoli registri fisici, compiendo un’operazione di ordinamento cronologico che ne facilitasse la consultazione.

Il progetto è stato supportato finanziariamente dall’arcivescovo emerito mons. Vittorio Mondello.

La digitalizzazione delle oltre 300 mila pagine dei registri parrocchiali è stata effettuata da Ben van Rijswijk e Anna Maltese, mentre l’intervento di ricognizione e verifica dei documenti è stato realizzato da Rocco Grillo.

Alla data del 15 dicembre 2017 l’archivio storico diocesano online contiene 305.451 immagini di pagine digitalizzate ad alta risoluzione (per una dimensione iniziale complessiva di circa 1 Terabyte, ovvero un milione di Megabyte) estratte da 2035 registri parrocchiali di 109 parrocchie della Diocesi di Reggio Calabria-Bova.

Tipo Registro n. registri n. immagini
Battesimi 864 171.799
Defunti 543 69.466
Matrimoni 603 62.158
Stato delle Anime 21 1.433
Misti (Battesimi + Defunti + Matrimoni) 2 555
Totale 2.033 305.411

I 2033 registri – suddivisi usualmente in Battesimi (per un totale di 864 volumi), Defunti (543 volumi) e Matrimoni (603 volumi) e Stato delle Anime (21 volumi) – riguardano, per il momento, il periodo storico compreso tra il 1589 e il 1945 e provengono da 57 parrocchie di Reggio Calabria (di cui 21 del centro e 36 delle frazioni) e da 52 parrocchie di altri 24 comuni limitrofi ricadenti nel territorio della diocesi. Si stima che l’archivio digitalizzato attualmente online contenga non meno di 625.000 informazioni anagrafiche utili per ricerche storiche e genealogiche.

Località n. parrocchie
Reggio Calabria 57
centro   21
frazioni   36
Bagaladi 1
Bagnara 5
Bova 4
Bova Marina 1
Brancaleone 2
Calanna 2
Campo Calabro 1
Cardeto 1
Condofuri 3
Fiumara 2
Laganadi 1
Melito di Porto Salvo 4
Montebello Ionico 4
Motta San Giovanni 3
Palizzi 3
Roccaforte del Greco 1
Roghudi 2
San Lorenzo 4
San Roberto 1
Sant’Alessio in Aspromonte 1
Santo Stefano in Aspromonte 1
Scilla 3
Staiti 1
Villa San Giovanni 1
Totale altri comuni diocesi 52
Totale parrocchie 109

Calabria FormazioneL’associazione Calabria Formazione ha sostenuto e realizzato il progetto fornendo gratuitamente servizi e consulenza tecnica. In particolare, Antonio Galletta e Giorgio Nordo si sono occupati della compressione ed ottimizzazione delle immagini dell’archivio nonché dello sviluppo del codice dell’applicazione web che consente la consultazione online dei registri parrocchiali e l’eventuale acquisto di una o più pagine.


Condividi su